Atene: un fascino eterno.

Da spenderemotuttoviaggiando I 29 Gennaio 2018 I

Atene è una città ricca di storia. Anzi, Atene è l'essenza della storia.

Questa città mi ha sempre affascinato, sin da quando frequentavo il liceo. Sono sempre stata amante delle materie umanistiche come la pedagogia, filosofia e psicologia. Atene può vantarsi di aver fatto nascere e crescere questi studi. 

Cose da vedere: la parte antica della città lascia senza parole ed è la prima cosa in assoluto da visitare. Abbiamo chiamato un taxi e ci siamo fatti portare  sotto l'Acropoli. Abbiamo iniziato la salita e poco dopo eravamo già immersi nella Grecia antica. 

Colonne e ciotoli ovunque. Bocca aperta e lacrime agli occhi per la bellezza del posto.

Importante ricordarsi di non toccare nulla e di utilizzare scarpe comode e non con suola liscia, perchè le stradine sono costituite da enormi sassi lisci, quindi è facile svivolare. 

Il biglietto costa 12 euro a persona e ti permette di vedere il Partenone, il tempio di Atena Nike e l'Odeo di Erode Attico (piccolo teatro).

Dall'Acropoli si può osservare dall'alto una stupenda vista sulla città oltre che sul tempio di Zeus, di Efesto e infine sull'Anfiteatro. 

 




 

 

 

Percorrendo la strada sottostante si arriva direttamente alla Plaka, zona caratteristica con casette dalle finestre colorate, ospitante tante boutique di souvenirs e deliziosi ristorantini. 

La Plaka è uno dei più antichi e caratteristici quartieri di Atene

Il corso principale della Plaka è Odos Adrianou, che si snoda proprio nel cuore del quartiere ed è diventato, insieme alle vie attorno, il più caratteristico centro del cuore di Atene ad alta intensità turistica

La Plaka è apprezzata dai turisti anche perché si possono scoprire scorci dell'Atene antica e moderna ma comunque lontani dal caos della metropoli.



 

 

La parte moderna di Atene, a causa della forte crisi economica, ha lasciato un pesante segno sulla città. Il centro è rovinato, sporco e lasciato a se stesso e pieno di mendicanti e barboni. La situazione migliora con l'avvicinarsi alla zona dell'Acropoli.

Si nota da subito che ogni muro e ogni serranda di un qualsiasi negozio è impreganata dalla street art, che a mio avviso, se sbombolettata a dovere può regalare un'ottima visuale colorata sulla metropoli.  

Non consiglio una vacanza ad Atene a chi vuole trascorrere un weekend romantico oppure a due ragazze sole.


Un'altro pezzo da 90 di questa città è il quartiere Monastiraki, dove si trova il mercatino delle pulci e dove si possono concludere ottimi affari.

Si può, inoltre visitare la moschea Tzistarakis e passeggiare fra le stradine tipiche che girano attorno a questa importantissima piazza.

Perchè così importante visitarla? Perchè in questo luogo nacque la democrazia. Oltre che essere la protagonista di importanti avvenimenti storico-politici, Monastiraki offre la possibilità di capire gli usi e i costumi degli abitanti moderni di Atene.

Merita sicuramente una visita!

Qui ovviamente troverete banchettini di street food e cibarie tipiche greche; come per esempio le sfogliatine. Al loro interno troverete sia ingredienti salati che dolci.

Consiglio di assaggiare quelle che da noi chiamiamo "erbazzone", ovvero tortine salate con all'interno spinaci cotti, oppure formaggio fuso con prosciutto cotto, deliziose entrambe.

Ovviamente troverete anche forni e pasticcerie con cibi conosciuti come focaccie ai pomodorini, pizza, donuts e macaroon. 

 



Se volete provare un posto davvero ottimo, dove cenare low cost, provate il Sabbas! Un Fast food, dove avete la possibilità di sedervi senza pagare il coperto e spendere davvero nulla! Ho voluto inserire anche lo scontrino per darvi un riscontro su carta. Il piatto tipico del sabbas è la piadina di carne di salsiccia o di pollo. Deliziosa!

Altro posto da visitare è sicuramente il museo archeologico nazionale di Atene.  Molto grande, ben organizzato e con guardie parlanti in Italiano.

Il costo del biglietto d'ingresso è davvero basso: 5 euro a persona. 

Avvertimento importante: le foto si possono fare senza alcun problema a patto che siano solo ed esclusivamente agli oggetto del museo. E' SEVERAMENTE VIETATO SCATTARSI SELFIE  OSCENI O CON FACCIE DIVERTENTI.

Il popolo Ateniese porta molto rispetto verso la storia della propria civiltà, quindi non è permesso scherzarci sopra.Sinceramente la trovo una legge corretta.

All'interno del museo troverete innumerevoli pezzi antichi che ricostruiscono secoli e secoli di eventi storico-politici, quindi penso sia doveroso portare rispetto. 

All'interno del museo troverete un'intera stanza progettata e dedicata al Dio Poseidone, il Dio dei mari, nonchè fratello di Zeus (Nella mitologia Greca).



 

Altra piazza molto turistica è piazza Syntagma: una delle piazze più famose e importanti di Atene e della Grecia. La piazza si apre di fronte al Parlamento Ellenico. Ha una superficie di circa 25.000 metri quadrati.

Gli euzoni, i soldati con la caratteristica fustanella (gonnellino) e le babbucce con la punta ricurva, montano perennemente la guardia davanti alla tomba del milite ignoto: la cerimonia del cambio della guardia è una delle tipiche attrazioni turistiche ateniesi, avviene ogni ora ed è davvero una sorta di balletto divertente e bizzarro.

Una cosa che mi ha sconvolto è vedere la rigorosità dei militari nel controllare le due guardie sempre impettite, che ovviamente non possono tralasciare emozioni o parole.

Sono proprio i soldati che sistemano il vestito delle guardie, il cappello e la giacchia. Veramente un'usanza particolare. 



Un'altra cosa che ho adorato della Grecia era sentire la musica tipica di quest'affascinante cultura, fuori uscire dalle taverne e dai negozietti della Plaka. Fate partire il video e pregustate una delle loro melodie.