Catapultati nel film "Ritorno al futuro III", Tequila-Messico

Da spenderemotuttoviaggiando I 28 dicembre 2017 I

 

Oggi parliamo del messico, in particolare della cittadina di Tequila.

Per descrivervi questo viaggio ho interpellato il mio compagno di vita, nonchè fotografo ufficiale del nostro blog, dato che per cause di forza maggiore non ho potuto essere presente.

Il viaggio è stato organizzato con un gruppo di amici e amiche, decidendo di fare più di una tappa...voi ormai sapete, cari lettori, che sia io che mio marito, amiamo battere più di un posto...(Se possiamo).

Che dire...lo scenario che si presenta sembra quello tipico del far west; le botti arrugginite, il deserto sassoso di color arancione, le montagne come sfondo, cielo blu senza una nuvola e infine il sole cocente sopra le teste. Letteralemente catapultati nella trilogia di "Ritorno al futuro III".

In realtà la protagonista di oggi è la pianta verde-grigia che vedete in foto.

Si chiama " Agave blu", e merita un post di prima pagina! Sapete perchè? E' solo grazie a lei che si ricava il distallato più gettonato di tutto il Messico; la TEQUILA!!! Inoltre dalle piante si possono estrarre fibre molto resistenti, generalmente utilizzate per fabbricare oggetti artigianali come cappelli (panama), tappeti, amache o cesti.

 

Come arrivarci: partendo dalla città d'appoggio (Guadalajara) le opzione sono sempre due: Autubus o auto. Con il primo mezzo ci si impiega la bellezza di 3 ore e mezzo, mentre con l'auto in due ore sarete a Tequila.

 

Una particolarità del Messico è che visitandolo sembra di essere catapultati negli anni 80 Italiani. Questo imponente paese è tutt'ora in via di sviluppo e a livello lavorativo offre molte possibilità, che oramai in Italia, abbiamo perduto. Va da sè che anche la metodologia di vita sia rimasta un po indietro, difatti le piante di Agave blu, vengono lavorate dai contadini, vecchia maniera! Zappa, cappello e via..Una volta sradicata la pianta viene portata nella fabbrica, posta di fianco alle piantaggioni, e lavorata con vari procedimenti. Nel prossimo post inserirò le foto di un contadino alle prese con l'agave, per rendere meglio l'idea.

Sicuramente è un escursione interessante, se doveste mai visitare la città di Guadalajara, andateci! Penso che conoscere gli usi e i costumi del posto in cui si soggiorna faccia parte del verbo "viaggiare", che ne dite?

 

Vi racconto un po del Messico: moltissimi italiani si sono trasferiti in questo splendido paese, ricco di mille oppurtunità, difatti nella maggior parte delle attività commericiali troverete cartelli appesi con scritto: "cercasi commessa, cercasi cameriere/a, parrucchiera, cuoca" ecc,ecc. In questo paese ti insegnano a vivere alla giornata, scordatevi l'ansia per il domani.

 

Unico difetto del Messico, che spero possa cambiare negli anni avvenire, è la questione della sanità. Nel nostro paese sono gratutiti sia i medici di base che gli interventi chirurgici e di pronto soccorso. Purtroppo in questo stato tutto questo è a pagamento...l'unico modo per stare sul sicuro è quello di stipulare un'assicurazione sanitaria. Dovesse mai capitarvi qualsiasi cosa, verrete curati da una clinica privata con tutti i comfort, essendo che le normali strutture ospedaliere sono molto scadenti.

 

Il sistema fiscale è nettamente inferiore rispetto a quello Italiano, quindi nonostante sia un paese ancora in via di sviluppo, è più facile essere assuti o aprire un'attività per conto proprio.

 

Occhio a dove mangiate! Se optate per lo street food, solito consiglio che do sempre a tutti, è di guardate la fila che cè fuori! In Messico potrebbe essere questione o di vita o di morte mangiare nel posto sbagliato.

 

Un altra differenza sono le dimensioni. In Italia siamo abituati, per esempio a delle abitazioni "open space", mentre qui troverete casettine di max 70 mq l'una, disposte su più piani e non su di una base allargata rettangolare, in cui gli ambienti si trovano tutti su di uno stesso livello. Al contrario funziona per le strade e per le auto che sono gigantesche!! Insomma...un paese tutto da scoprire.

 

 

Arrivando a Tequila fra mille colori, contadino alle prese con l'agave blu.

Da spenderemotuttoviaggiando I 28 dicembre 2017 I